SONDAGGI ELETTRICI VERTICALI

Restituiscono anche a grande profondità le informazioni sulle caratteristiche di resistività dei terreni indagati.
Operando con 4 elettrodi, da due si immette corrente e da due registriamo la caduta di tensione.
I metodi geoelettrici si dividono in quelli che ispezionano il campo elettrico interno agli elettrodi di corrente (Wenner-Schlumberger) e quelli in cui gli elettrodi di potenziali sono posti esternamente agli elettrodi di corrente (polo dipolo-dipolo dipolo).
Tali metodi sono usati per determinare, anche a grande profondità, la colonna stratigrafica.
Il principale vantaggio di questo metodo è che, teoricamente, si possono indagare profondità elevate in un tempo (di esecuzione) relativamente breve.
Sono di contro particolarmente sensibili a variazioni laterali di resistività, dovendo mediare fra grandi volumi di terreno.
Sono indicati per le ricerche idriche.

Fig. 1